[IL-DAY] Software libero e information literacy

Luisella Zocca luisella.zocca a univr.it
Mar 13 Giu 2017 12:17:33 CEST


----- Messaggio originale -----
Da: "Tommaso Paiano" <tommasopaiano71 a gmail.com>
A: "il-day" <il-day a liste.bibliotecari.it>
Inviato: Martedì, 2 maggio 2017 11:54:57
Oggetto: [IL-DAY] Software libero e information literacy

Buongiorno, 
vorrei approfondire l'impatto dell'ambiente software (libero vs proprietario) sugli apprendimenti nei processi di information e digital literacy. 
Ringrazio chi vorrà condividere le sue esperienze a scuola e in biblioteca, oppure qualche riferimento bibliografico. 


Salve a tutti, 
rispondo con estremo ritardo perchè è stato un periodo convulso.
Tommaso, non so se ti possa essere utile l'informazione:
nel 2007 l'Università di Verona iniziò un (meritorio) processo di diffusione del software libero, per molti motivi tra cui il risparmio delle licenze e il riutilizzo di macchine agée in vari ambiti.
Vennero organizzati corsi con crediti per il personale sia per arrivare in prospettiva ad un cambio generalizzato di sistema operativo (Ubuntu XUbuntu), sia per pacchetti software sostitutivi di Office o di altro software poprietario per il fotoritocco o l'editing di immagini.
I corsi in sè ebbero un discreto successo, sebbene relegati in orari un po' pesi (venerdi dalle 14 alle 16.30 oppure lunedì dalle 17 alle 19.30), ma tali per cui il maggior numero di persone potesse frequentarlo senza assentarsi o depotenziare il servizio infront office.
Il secondo passaggio fu diffondere Open office, poi libre office e formati di interscambio dei file quali *odt
Il terzo fu la diffusione di Gimp e altro sofwtare per l'area di informatica e biotecnologie.
Il quarto processo fu la scrittura di manuali d'uso di quel sofwtare, e fu interrotto senza essere portato a termine

A distanza di qualche anno, qualche cosa resta di quel movimento: ad esempio in tutti le macchine delle aule informatiche e laddove si possa si installa Ubuntu o Mint e Libre office etc.
Personalmente pure io a casa utilizzo Ubuntu e nella mia attività quotidiana la consapevolezza di tutto questo mi avvantaggia.
Ma la generalità del personale è strettamente legata a MacOs e Windows (magari anche per sw che su sistemi Linux based non girano) 

Attualmente sto collaborando con uno studente di informatica e mi dice che là è stato invece continuato il processo
saluti



Luisella Zocca
Biblioteca Zanotto
Dipartimento di scienze giuridiche
via Montanari 9
37122 Verona
tel.+39 045 8028844
fax +39 045 8028832


Maggiori informazioni sulla lista Il-day